“In Asia” è una grande raccolta di articoli del giornalista italiano Tiziano Terzani, uno dei più autorevoli testimoni della storia dell’Asia degli ultimi trent’anni.
Un libro di grandissimo valore che ci immerge nelle grandi e nelle piccole storie di un immenso continente per certi versi ancora poco conosciuto. Non è un libro di storia, ma un libro che descrive la storia nel momento in cui questa “si fa”.

Ed ecco per voi un piccolo estratto di un articolo scritto per “Der Spiegel” sulla Corea del Nord:

“Pyongyang, ottobre 1980

L’aereo che due volte la settimana porta i rari viaggiatori da Pechino a Pyongyang è una macchina del tempo. Uno lascia la Cina di oggi e in un’ora e tre quarti si trova catapultato nel 1984. La Corea del Nord è l’incubo della società totalitaria di Orwell fatto realtà. Qui i bambini non vanno semplicemente a scuola: ci marciano; la gente non lavora: lotta per la produzione. Le biblioteche hanno migliaia e migliaia di volumi, ma sono scritti tutti dalla stessa persona, tutto è pulito, organizzato, previsto. Tutti sono disciplinati, obbedienti e felici. Questo non è semplicemente un Paese. È stato ufficialmente dichiarato “il paradiso”, e Kim Il Sung, il presidente, non è semplicemente il suo capo da più di 35 anni, è dio perché lui sa tutto quello che c’è bisogno di sapere, ha trovato le risposte alle domande che i filosofi si sono posti da secoli, e persino gli uccelli cinguettano le sue lodi.”



3 Commenti to “In Asia, di Tiziano Terzani.”

  1.   UcCaBaRuCcA Says:

    Avete mai visto Pyong Yang dal satellite con il programma Google earth? E’ impressionante.

  2.   DarkButterfly Says:

    Ti ringrazio per il commento e ti dico che la questione economica non è la vera tematica in quanto con “sacrifici” non intendo solo quelli di natura economica…quest’ultima nel mio post ha un valore strettamente analogico.

  3.   simona Says:

    grazie Giancarlo….si è tanta la mia passione per quello che faccio…grazie infinite di essere passato..
    un salutone da simo